Blog

PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Modulo inviato con successo!

Il massaggio thailandese è un’antica pratica curativa originaria dell’India, con una storia che risale a circa 7.000 anni fa. Questo rituale rilassante non solo porta benefici al corpo, ai muscoli e alle articolazioni, ma porta ad un ringiovanimento spirituale.. Queste tecniche tradizionali vengono insegnate ai thailandesi sin da piccoli. Per questo motivo, la Thailandia offre tra i migliori trattamenti SPA al mondo. Per fortuna, puoi godere dei benefici di questo trattamento in diversi Paesi del mondo!

Cosa rende il massaggio thailandese unico e diverso dagli altri trattamenti? Scopri con noi se questo straordinario trattamento rilassante è l’esperienza che fa per te!

Che cos’è un massaggio thailandese?

Quindi, che cos’è esattamente un massaggio thailandese? Questo rituale antichissimo thailandese è un trattamento energizzante basato su tecniche di riflessologia e di digitopressione. Durante la sessione, i muscoli e le articolazioni vengono rilassati e distesi dal massaggiatore. Nel 2019, il massaggio tradizionale Nuad That è stato inserito tra i Patrimoni Culturali Immateriali dell’Umanità dall’UNESCO.

Questo rituale tradizionale thailandese è un’arte curativa. Viene anche chiamato “yoga per pigri”, poiché è un rituale profondo. Il trattamento sfrutta l’utilizzo di diverse tecniche. Tra cui, compressioni muscolari profonde, mobilizzazione articolare e digitopressione. Durante la sessione, il massaggiatore utilizza mani, ginocchia, gambe, piedi e tutto il corpo per lavorare. Il trattamento utilizza anche diverse posizioni yoga.

thai massage

Che cosa rende il massaggio thai così unico?

Ciò che rende unico il rituale di massaggio thailandese è la pressione su punti strategici lungo i canali di energia del corpo.. Il massaggio thailandese si differenzia anche grazie ai suoi movimenti più intensi rispetto ad altri tipi di massaggi. Praticamente, non si rimane sul lettino immobili ma, in un certo senso, si partecipa alla sessione attivamente.

Un’altra caratteristica è l’utilizzo di mani, dita, gomiti, pollici, caviglie e piedi per diversi livelli di pressione. Spesso si utilizzano anche compresse di erbe essiccate calde, che vengono appoggiate e mosse su zone specifiche del corpo. Le compresse contengono molte erbe medicinali tra cui curcuma, citronella e zenzero.

Il massaggio thailandese viene considerato anche un rituale spirituale, perché basato su principi di insegnamento buddisti. Uno di questi principi è la respirazione consapevole, che aiuta a cambiare posizioni durante il trattamento.

Quali sono i benefici del massaggio thai?

Per cosa è utile il massaggio thai? Lo stretching durante il trattamento thailandese può alleviare i dolori articolari e muscolari. Solo qualche giorno dopo il massaggio, noterai benefici a livello di muscoli e articolazioni, che da tesi e rigidi e diventano più rilassati. Questo trattamento ha anche un effetto snellente e contribuisce alla riduzione della cellulite. Inoltre, può aiutare anche con problemi di mal di testa cronico, grazie alla pressione su canali di energia specifici.

Il rituale di massaggio thai aiuta a connettere mente e corpo, grazie alla stimolazione di entrambi. Di conseguenza, è possibile ottenere un sollievo immediato al dolore cronico con l’ influsso di una notevole quantità di energia positiva. Questo ti aiuterà a riottenere la tua pace interiore. Unire il massaggio con esercizi di yoga aiuta a mantenere una flessibilità corretta del corpo e dei movimenti.

Per molte persone, il massaggio thailandese aiuta ad eliminare lo stress psicologico. Diversi studi, infatti, dimostrano che il suddetto trattamento aiuta a ridurre l’ansia e la tensione che tendono ad accumularsi nel corpo.

I rituali thailandesi sono anche indicati in caso di problemi circolatori. Stimolano la circolazione sanguigna e il flusso linfatico, attraverso una distensione dei muscoli. Inoltre, i tessuti avranno una migliore ossigenazione e una migliore crescita cellulare. Dopo l’esperienza unica del massaggio thailandese, ti sentirai incredibilmente calmo e rilassato.

Una guida completa alla sessione di massaggio thailandese

Il massaggio si esegue su un materasso ampio e confortevole, oppure su un materassino sottile e rigido appoggiato sul pavimento. Il massaggio tradizionale thailandese non si esegue solo con le mani, ma anche con gomiti, avambracci e piedi. Sarai steso sulla schiena, sulla pancia e sui fianchi, con un cuscino posizionato tra le gambe. La sessione è composta da sequenze di varie tecniche di compressione e stretching.

4 tipi di massaggi thailandesi rilassanti

l tipo più popolare è il massaggio classico, che viene realizzato su tutto il corpo. Il massaggio inizia nella zona dell’ombelico, spostandosi poi verso la testa. La direzione segue Ia distribuzione dei canali di energia. Secondo questa filosofia, la maggior parte di questi canali di energia si trovano nella pancia.

Il secondo tipo di massaggio thai prevede l’utilizzo di compresse di erbe. Sono sacchetti di cotone riempiti con una miscela di erbe aromatiche, riscaldate prima dell’uso. Gli effetti sul corpo possono variare in base alle erbe e miscele utilizzate. Per esempio, la lavanda ha effetti rilassanti e antinfiammatori. L’eucalipto ha proprietà simili, mentre la curcuma ha effetti antidepressivi e antibatterici.

Un altro tipo di massaggio tailandese è quello indiano ayurvedico con compressioni e prevede, allo stesso tempo, l’utilizzo di oli aromatici durante il trattamento. Questo trattamento aiuta ad eliminare la ritenzione idrica e a migliorare il sistema immunitario.

L’ultimo tipo è il massaggio tailandese con riflessologia – il massaggio thailandese ai piedi. Questo tipo di massaggio sfrutta la pressione applicata in punti specifici del piede. Secondo la filosofia, ognuno di questi punti corrisponde a specifici organi interni del corpo umano.

NOTA: Ricorda che un massaggio tailandese non ha una sequenza predefinita, ma si adatta alle tue esigenze e alla tensione accumulata nei tuoi muscoli!

Cosa indossare durante un massaggio thai?

Durante questo trattamento non vengono usate lozioni o oli, e quindi puoi indossare vestiti comodi. Per cui, non è richiesto un abbigliamento specifico per il massaggio thai. Puoi indossare vestiti comodi, larghi, che siano in un materiale elastico, in modo da non bloccare i movimenti. Come sempre, il tuo comfort è la cosa più importante.

Quanto dura la sessione?

Un rituale di massaggio thai dura, generalmente, da una a due ore. Secondo l’antica tradizione, l’autentico massaggio thai non dovrebbe durare meno di 120 minuti, il tempo ideale per restituire al corpo il flusso perfetto di energie. Un trattamento con impacchi caldi dura circa 20-30 minuti in più rispetto alla normale sessione.

Quanto costa un massaggio thai?

Il costo di un massaggio thailandese in centri specializzati, SPA e hotel va, solitamente, dai 50€ ai 90€ all’ora. Il prezzo dipende anche dalla zona del corpo trattata. Noi consigliamo sempre un trattamento full-body, della durata di almeno due ore. In questo modo, potrai godere al meglio di tutti i benefici di un massaggio thailandese.

Chiaramente, il prezzo in Thailandia sarà molto più economico rispetto ad altri Paesi. Ma se, in questo momento, non hai in programma un viaggio in Thailandia, dovrai pagare leggermente di più.

Referenze:

Nuad Thai, traditional Thai massage. UNESCO Intangible Cultural Heritage.

Damapong P, Kanchanakhan N, Eungpinichpong W, Putthapitak P, Damapong P. A Randomized Controlled Trial on the Effectiveness of Court-Type Traditional Thai Massage versus Amitriptyline in Patients with Chronic Tension-Type Headache. Evid Based Complement Alternat Med. 2015;2015:930175. doi: 10.1155/2015/930175. Epub 2015 Sep 15. PMID: 26472986; PMCID: PMC4587431.

Sripongngam T, Eungpinichpong W, Sirivongs D, Kanpittaya J, Tangvoraphonkchai K, Chanaboon S. Immediate Effects of Traditional Thai Massage on Psychological Stress as Indicated by Salivary Alpha-Amylase Levels in Healthy Persons. Med Sci Monit Basic Res. 2015 Oct 5;21:216-21. doi: 10.12659/MSMBR.894343. PMID: 26436433; PMCID: PMC4599180.

Chatchawan U, Eungpinichpong W, Plandee P, Yamauchi J. Effects of thai foot massage on balance performance in diabetic patients with peripheral neuropathy: a randomized parallel-controlled trial. Med Sci Monit Basic Res. 2015 Apr 20;21:68-75. doi: 10.12659/MSMBR.894163. PMID: 25892354; PMCID: PMC4416467.

Non c’è nulla di più rilassante e delizioso di un tradizionale rituale di bagno turco. Andrebbe provato almeno una volta nella vita. Concediti, quindi, un po’ di questo lusso! Comunque, devi sapere che esistono tantissimi miti legati all’hammam. Se sei un principiante e desideri ottenere informazioni sul bagno turco, leggi la nostra guida e scopri come distinguere la verità dai pettegolezzi. Alcune curiosità ti sorprenderanno! Non indugiamo e iniziamo subito ad analizzare miti e verità sull’hammam.

SCOPRIAMO I MITI E LA VERITÀ SUL BAGNO TURCO

Ci sono tanti esempi su domande e miti che riguardano gli hammam. Quindi, analizziamo insieme i miti e le credenze più comuni sui bagni turchi; Quali sono i più comuni?

MITO N°1: L’HAMMAM È SOLO PER LE DONNE

Verità: alcuni bagni turchi possono avere zone separate per uomini e donne. Comunque, molti bagni turchi moderni offrono, stanze miste, sessioni dedicate esclusivamente agli uomini o stanze riservate solo alle donne. Fino a qualche tempo fa, nei bagni turchi tradizionali, le donne erano solite incontrare solo una cerchia stretta di amici, parenti, vicini di casa. Gli hammam erano uno dei pochi luoghi in cui le donne si potevano sentire a loro agio, al di fuori della casa e della cerchia famigliare.

Tutt’ora, la maggior parte degli hammam tradizionali prevedono spazi separati per gli uomini e le donne. Comunque, ad oggi sempre più hammam offrono esperienze di bagno per le coppie. Potrai godere di un massaggio rilassante o di aromaterapia insieme al tuo partner, in un ambiente stupendo e un’atmosfera indimenticabile.

MITO N°2: GLI HAMMAM NON SONO IGIENICI

Verità: è proprio il contrario! Gli hammam devono rispettare standard di igiene e pulizia rigorosi. Questi standard includono la sterilizzatura regolare di superfici e attrezzature. Poi, il bagno turco è fatto da lastre di marmo. Questo materiale è considerato facile da pulire e resistente all’acqua. Per questo motivo, non dovrai preoccuparti dell’hammam o della mancanza di igiene.

Ricorda, poi, che non dovresti rimanere a lungo nell’acqua calda. Secondo le tradizioni musulmane, le persone preferiscono comunque l’acqua corrente rispetto ai bagni immersivi. Come puoi vedere, non hai motivo di preoccuparti delle norme igieniche del bagno turco.

MITO N°3: GLI HAMMAM SONO SOLO BAGNI CALDI

Verità: i bagni turchi non solo sono rilassanti, ma hanno anche numerosi benefici per la salute. Tra cui: miglioramento della circolazione, effetto detox e ringiovanimento della pelle. Il massaggio hammam è ottimo in caso di muscoli tesi e rigidi. Aiuta ad alleviare lo stress e dona un rilassamento profondo per mente e corpo, regalandoti la calma e tranquillità di cui hai tanto bisogno.

Il bagno turco non offre solo un rituale di pulizia profonda, ma anche un’esperienza culturale unica. Gli hammam turchi sono, da secoli, parte della vita sociale della città e punto di ritrovo della comunità. Possiamo dire che, ad oggi, hanno ancora questa funzione.

MITO N°4: GLI HAMMAM SI TROVANO SOLO IN MEDIO ORIENTE

Verità: questo è il mito più comune quando si parla di miti riguardanti gli hammam. Sebbene gli hammam vengano comunemente associati al Medio Oriente, in realtà, questi si trovano in molti altri Paesi.. Tra cui Marocco, Spagna e Russia, solo per fare alcuni esempi.

Budapest, ad esempio, ha tanti bagni turchi ottomani costruiti nel XVI secolo, tra cui i più antichi – Kiraly e Rudas Bath. Alcuni dei migliori hammam si trovano anche nei moderni e lussuosi centri SPA e negli hotel degli Emirati Arabi Uniti.

MITO N°5: GLI HAMMAM SONO SOLO PER OCCASIONI SPECIALI

Verità: nonostante gli hammam vengono spesso utilizzati per occasioni speciali, quali matrimoni o ferie, gli stessi possono anche essere utilizzati regolarmente.. Proprio perché hanno tantissimi benefici per la salute! Molte persone, infatti, amano così tanto il rituale da andarci una volta a settimana, inserendolo nella routine settimanale per alleviare lo stress lavorativo.

Se non hai particolari problemi di salute, non ci sono restrizioni per le visite al bagno turco. Non si consiglia, però, il peeling professionale più di una volta a settimana. A parte questo, goditi tranquillamente il bagno turco, i massaggi, l’aromaterapia e tutti gli altri trattamenti!

MITO N°6: I MASSAGGI DELL’HAMMAM SONO DOLOROSI

Verità: no, non lo sono affatto! I massaggi nei bagni turchi vengono sempre personalizzati in base alle tue esigenze e sono rilassanti, non dolorosi.

La visita al bagno turco aiuta ad alleviare dolore e tensione, che creano disagio. In particolare, il calore e il massaggio aiutano ad alleviare il dolore ai muscoli e l’emicrania.

Inoltre, non dovresti preoccuparti dal calore eccessivo. La temperatura del bagno turco è più bassa rispetto ad una sauna, e puoi spostarti in una stanza fresca ogni volta che lo desideri. È ancor meglio se rendi il bagno turco il tuo rituale settimanale di salute e bellezza!

Come puoi vedere, molti dei miti riguardanti i bagni turchi hanno davvero poco a che fare con la realtà. Come i dipinti di donne asiatiche e mediorientali negli hammam: una visione romanticizzata dell’Oriente attraverso gli occhi dei turisti occidentali. Quindi, è proprio il momento di concederti l’esperienza del bagno turco.

MITO N°7: L’HAMMAM AIUTA A PERDERE PESO

Verità: in realtà, no! Spesso, la gente si chiede se gli hammam fanno perdere peso, ma la risposta è che, la perdita di sudore non corrisponde esattamente alla perdita di peso. Sarebbe bello, però! Potrebbe esserci, comunque, una minima perdita di peso temporanea, dovuta alla perdita di acqua tramite sudore. Le alte temperature, inoltre, aumentano il battito cardiaco simulando un allenamento. Inoltre, c’è un consumo di calorie più basso rispetto a quelle che vengono bruciate quando si è a riposo.

Lo scrub corpo e il massaggio con la schiuma migliorano la circolazione e aiutano a combattere la cellulite. Tuttavia, non hanno niente a che fare con la perdita di peso. Dunque, il bagno turco non è un metodo efficace per perdere peso.

MITO N°8: L’HAMMAM AIUTA A SMETTERE DI FUMARE

Verità: il bagno turco ha molti benefici per la salute, che possono rendere più facile smettere di fumare naturalmente. Ad esempio, l’hammam aiuta a diminuire lo stress, migliora la circolazione sanguigna e porta benefici al sistema immunitario. Comunque, l’hammam può aiutare a smettere di fumare?

No, non è una soluzione alla dipendenza dal fumo, può essere solo un piccolo aiuto. Inoltre, devi sapere che smettere di fumare è un processo molto complicato, e la sola visita all’hammam non è sufficiente per completare questo processo.

MITO N°9: L’HAMMAM ROVINA I TATUAGGI

Verità: molte persone evitano l’hammam perché convinte che i loro tatuaggi possano rovinarsi. In realtà, puoi frequentare tranquillamente l’hammam. Tuttavia, è necessario tenere i tuoi nuovi tatuaggi lontano dall’umidità. Più precisamente, devi evitare l’hammam quando il tuo tatuaggio è nuovo ed è in via di guarigione. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per guarire, prima di poter esporre la pelle al sudore eccessivo e all’ambiente umido di un hammam.

Referenze:

Go Türkiye. Traditional Turkish Hammams 2020.

World SPA Awards. World’s Best Hammam Spa 2023.

La storia dell’hammam è lunga secoli e secoli e quando entri per la prima volta in un hammam storico, sarà come viaggiare indietro nel tempo. Gli hammam storici tradizionali hanno avuto un ruolo significante nella cultura turca per secoli, come luogo di socializzazione ma anche di relax e pulizia. Ma sapete da dove nasce questa pratica e come si è mantenuta viva per secoli creando vere e proprie tradizioni? In questo articolo parleremo proprio della storia degli hammam, con nozioni interessanti che potresti non conoscere!

While traditional hammams can be found in a vast region from Morocco, to Greece and Iran, we will mostly talk about the history of Hammams in the Ottoman Empire and modern-day Turkey. Iniziamo subito e immergiamoci nella storia degli hammam!

It All Started with the Greeks and Romans

L’origine dell’hammam deriva dagli antichi Greci e Romani. I bagni pubblici nell’antica Grecia e nell’antica Roma facevano parte della cultura e tradizione di ogni giorno finché non divennero impopolari. Il declino dei bagni pubblici coincide con l’espansione agli stati musulmani e arabi in Medio Oriente. In breve, i musulmani adottarono la pratica dei bagni pubblici ma cambiarono alcuni aspetti per adattarli alla dottrina dell’Islam. Se desideri conoscere di più sulla differenza tra bagni romani e bagni turchi, abbiamo un articolo in cui li mettiamo a confronto!

Hammams in the Islamic Context

Gli hammam sono estremamente popolari in alcune parti del Medio Oriente e del Nord Africa, mentre in altre aree hanno perso popolarità. Comunque, per secoli e secoli, gli hammam sono stati luogo di abluzione e pulizia spirituale e fisica, molto importanti nella tradizione islamica.

All’inizio, la maggior parte degli hammam erano inseriti nel complesso delle moschee o vicino ad una moschea. Quasi tutte le moschee, infatti, hanno un’area con fontana per l’abluzione, la purificazione spirituale e fisica del proprio corpo prima della preghiera.

Un altro tipo di pulizia spirituale è chiamato “ghusl” e di solito viene eseguito dopo che il sanguinamento mestruale si è fermato o dopo l’attività sessuale, per purificare il corpo. Ci si immerge completamente sotto l’acqua corrente o in una vasca. Però, c’era una differenza. Le terme romane includevano una vasca fredda per l’immersione. Mentre secondo la dottrina islamica la “piscina” era considerata anti-igienica (al contrario delle fonti d’acqua naturali). Quindi la piscina fu rimossa dal design degli hammam islamici nell’impero ottomano e fu introdotto l’uso dell’acqua corrente dei rubinetti.

How Does It Compare to a Jewish Mikvah?

Sia i Mikvah che gli Hammam vengono associati alla religione e, se non fai parte della comunità musulmana o ebraica, potresti confonderli. In realtà, la loro principale differenza è nel loro scopo: il Mikvah serve a purificare spiritualmente le persone e gli oggetti attraverso un bagno rituale. Mentre lo scopo principale di un hammam è la sola pulizia del corpo. Tuttavia, in un Hammam è ancora possibile praticare rituali di pulizia spirituale di abluzione chiamati “wudu” e “ghusl” (abdest in turco), che possono essere realizzati in molti luoghi o ambienti, con o senza la presenza di acqua, prima di una preghiera.

The Ottomans Loved Hammams

Gli Ottomani amavano così tanto l’hammam che sono i responsabili dell’introduzione degli hammam in tantissime aree geografiche! Oggi è possibile trovare bagni costruiti dagli Ottomani in Ungheria, ma anche, ad esempio, in aree remote in Anatolia; alcuni in perfette condizioni, altri ormai in stato di abbandono. Soprattutto a Istanbul, alcuni di questi storici hammam sono ancora in attività e in perfette condizioni e accettano clienti ancora oggi.

Even when the construction of new hammams was halted to limit the use of water and firewood, the Ottomans loved the hammam so much that many wealthy families resorted to building private hammams incorporated into their residences.

How the Ottomans Named Hammams

Agli hammam veniva dato un nome in base a tanti fattori. Usually, hammams were named after the neighborhood they were in, the palace or mosque they were a part of, or the patron who funded the construction of the hammam. Aside from these, hammams could be named based on what kind of patrons it was frequented by; women’s, Roman, and Armenian hammams were frequented by their respective groups, while Paşa (Pasha) hammams were frequented by high dignitaries.

Women’s Hammams in the Ottoman Empire

I bagni turchi femminili erano uno dei pochi luoghi in cui le donne potevano riunirsi lontano dagli uomini. All’interno dell’hammam, le donne potevano ascoltare musica, ballare, mangiare, bere tè e caffè e socializzare. Women would have their intricately designed hammam accessories such as soap boxes, hair combs, and bath clogs with them which displayed their wealth and status.

Did You Know There Was A Hammam on the Titanic?

Nel XIX secolo, nel Regno Unito ci fu un boom di bagni turchi vittoriani, d’ispirazione turca ottomana e marocchina, non esattamente identici ai bagni turchi. Secondo Malcolm Shifrin, il bagno turco vittoriano era molto secco, contrariamente all’aria molto umida dei bagni turchi tradizionali (90-100% di umidità). Il primo hammam vittoriano fu realizzato in Irlanda nel 1856. In poco tempo, in tutto il Regno Unito furono realizzati centinaia di bagni turchi. E, naturalmente, ai passeggeri del Titanic fu concesso questo lusso durante il loro viaggio.

Tra i numerosi comfort lussuosi concessi ai passeggeri di prima classe del Titanic c’era anche il bagno turco. Per accedere alle terme, però, non era sufficiente il solo biglietto di prima classe, ma ci voleva un pass speciale per l’ingresso che oggi costerebbe sui 30€! L’hammam era composto da una stanza calda, un bagno turco, una stanza tiepida e una stanza fredda. The hammam was available to female guests between 09:00 AM and 12:00 PM, and to male guests between 02:00 and 06:00 in the afternoon.

An artistic reproduction of the Victorian Turkish bath in Titanic
Cool Room of the Turkish Baths in RMS Titanic. This image is in public domain.

Lady Mary Montagu’s Accounts

Lady Mary Montagu ha una raccolta di lettere chiamata “Turkish Embassy Letters”, scritte durante il suo soggiorno in Turchia, mentre suo marito prestava servizio in ambasciata. Lady Montagu’s accounts are exceptional because as a woman, she could visit women-only spaces in a time when most of the stories about the hammams or the harem were grossly fictionalized by male writers who did not have access to these spaces.

Nella sua 27ª lettera, Lady Montagu racconta molto positivamente la sua visita a un hammam turco a Sofia (nella odierna Bulgaria). Nelle lettere vengono descritte le varie stanze dell’hammam e il loro utilizzo. Racconta, inoltre, di essere stata accolta in maniera ospitale pur non essendo vestita in modo conforme per l’hammam. Nota che questa accoglienza era in contrasto con le sue esperienze in Europa, dove aveva osservato un ambiente più disposto a fare gossip e critiche a chi non era vestito a modo.

Durante la sua visita, l’hammam ospitava circa 200 donne, tutte insieme modestamente, e senza distinzioni tra nobili, lavoratrici e servitù. Le donne frequentavano l’hammam almeno una volta a settimana, per almeno 4-5 ore.

Questo racconto del XVIII secolo è, sicuramente, una delle rappresentazioni più accurate di un hammam nella letteratura occidentale.

Hammams in Modern Turkey

Numerosi hammam sono ancora aperti in Turchia, sia moderni che storici, e accolgono ogni giorno clienti turchi e turisti. Per i clienti turchi, l’hammam è un luogo in cui si mantengono vivi i riti e le tradizioni del bagno, per celebrare le nozze o vivere un’esperienza rilassante con amici e parenti, proprio come nelle SPA. For tourists, hammams are a unique chance to experience a traditional ritual kept alive for hundreds of centuries.

Today, you can get various services in a hammam from a traditional bath to different kinds of massages, skin care treatments, hair removal, and various service options like a bridal hammam bachelorette party. Oltre ai bagni turchi storici, molti hotel in Turchia hanno hammam e terme moderni dove concedersi questi trattamenti.

Consigliamo a tutti di provare questa esperienza almeno una volta nella vita, se possibile. Se hai in programma un viaggio in Turchia e, in particolare, ad Istanbul, ti consigliamo di prenotare un’esperienza unica in un bagno turco, con massaggi e SPA.

Referenze

  • http://repository.bilkent.edu.tr/bitstream/handle/11693/48549/The%20Turkish%20Embassy%20Letters.pdf
  • https://titanic.fandom.com/wiki/Turkish_Bath
  • https://core.ac.uk/download/pdf/11742687.pdf
  • http://www.victorianturkishbath.org/
  • https://open.metu.edu.tr/bitstream/handle/11511/51072/81-110.pdf
  • http://www.medicaljournalshouse.com/index.php/ADR-CommunityHealth/article/view/324/264

Come forse saprai, ci sono diversi tipi di massaggio. Ci sono tanti trattamenti tra cui scegliere, che possono aiutare a rilassarti o ad alleviare il tuo dolore.. Scegliere il massaggio giusto per te dipende, principalmente, dalle tue esigenze e preferenze.. Prima di scegliere tra un massaggio con pietre calde o profondo, pensa alla tua salute, alle tue problematiche e al tuo stile di vita.. Scopri a fondo entrambi i trattamenti e le loro differenze, e decidi qual è l’opzione più adatta a te!

METTIAMO A CONFRONTO IL RELAX A CALDO E QUELLO PROFONDO

Senza dubbio, ogni massaggio può essere, a modo suo, rilassante e piacevole. Comunque, il massaggio profondo ha scopi e benefici diversi rispetto ad un massaggio rilassante con pietre calde. Inoltre, le tecniche di realizzazione per questi due tipi di massaggio sono diverse. Dunque, entrambi i massaggi avranno effetti leggermente diversi sui tuoi muscoli tesi e sulle tue articolazioni. Per cui, mettiamo a confronto le differenze più importanti:

  • Tecnica e pressione
  • Rilassamento e alleviamento dello stress
  • Tensione muscolare e alleviamento del dolore
  • Circolazione ed eliminazione delle tossine
  • Flessibilità e miglioramento del movimento
  • Idoneità alle diverse esigenze
  • Precauzioni e controindicazioni
  • Preferenze ed obiettivi personali


Ora, diamo uno sguardo dettagliato!

PREFERENZE PERSONALI ED OBIETTIVI

I massaggi hanno diverse funzioni e possono, senza dubbio, migliorare la qualità della vita. Il confronto tra il massaggio con pietre calde e quello profondo ti aiuterà a capire qual è l’opzione migliore, in base alle tue esigenze. Il massaggio profondo è più intenso ed è indicato per alleviare il dolore, mentre quello con pietre calde ha un effetto calmante e riduce lo stress. Se il tuo obiettivo principale è quello di rilassarti e ridurre lo stress, puoi provare un tipo di massaggio rilassante, come quello con pietre calde. Il massaggio profondo è perfetto se inizi a sentire dolore causato dallo stress accumulato nel tempo.

Ricorda che il tipo di massaggio dipende sempre dalle tue esigenze e dai tuoi desideri. Puoi anche consultare un massaggiatore, per capire qual è l’opzione ideale in base alle tue esigenze.

TECNICA E PRESSIONE

Durante un massaggio profondo, il massaggiatore usa movimenti lenti ma energici, mentre il massaggio con pietre calde prevede movimenti più leggeri. Nel caso di quest’ultimo, le pietre calde creano una leggera pressione sul corpo. La pressione è concentrata in diversi punti, quindi, è l’opzione ideale se desideri una pressione leggera. Dall’altro lato, il massaggio profondo prevede tecniche di massaggio tradizionali.

Nella prima fase del massaggio con pietre calde, il massaggiatore muove le pietre lungo il tuo corpo. Nella seconda, esegue dei movimenti circolari, e nella terza parte lavora sulle parti del corpo intorno alle pietre. Durante un massaggio profondo, il massaggiatore utilizza avambracci, gomiti, nocche, palmi e dita, per raggiungere i muscoli in profondità.

Per quanto riguarda il massaggio profondo, il massaggiatore applica una pressione più decisa sui muscoli e sui tessuti, rispetto ad un massaggio rilassante con pietre calde. Però, la pressione varia da persona a persona, in base allo stato di tensione dei tessuti. Inoltre, la pressione del massaggio viene eseguita ad un’angolatura di 45°, permettendo ai tessuti di distendersi.. Questo è l’aspetto tecnico dei massaggi.

RILASSAMENTO E ALLEVIAMENTO DELLO STRESS

Entrambi i trattamenti sono ideali per raggiungere uno stato di rilassamento, eliminando lo stress della vita quotidiana.. Portano però al rilassamento in due modi diversi. Lo scopo principale del massaggio profondo è quello di raggiungere gli strati più profondi dei muscoli, mentre quello con pietre calde ha come scopo il rilassamento muscolare.. Inoltre, il posizionamento delle pietre calde aiuta ad alleviare lo stress, in particolar modo nelle aree più problematiche.. Combinato con servizi extra quali l’aromaterapia, è il metodo ideale per un relax divino!

TENSIONE MUSCOLARE E ALLEVIAMENTO DEL DOLORE

Il massaggio profondo è un trattamento terapeutico, mentre quello con le pietre calde allevia solo parzialmente tensione e dolore. Il massaggio con pietre calde aiuta a ridurre il dolore muscolare e ad alleviare la tensione, grazie alla combinazione di tecniche manuali e calore.. I massaggi profondi possono essere d’aiuto per la cura di lesioni muscolari e per ridurre i sintomi di artrite.

Il calore delle pietre calde diminuisce il dolore muscolare e, di conseguenza, aumenta la soglia generale del dolore. Il massaggio profondo è un tipo di terapia volta a ripristinare la tensione ideale negli stati più profondi dei muscoli e nei tessuti connettivi. Per cui, il trattamento riduce l’infiammazione e la tensione muscolare, e allevia il dolore.

Inoltre, il massaggio con pietre calde allevia il dolore più velocemente rispetto all’utilizzo delle sole mani durante il trattamento. Dall’altro lato, uno studio dimostra che il massaggio con pietre calde aiuta a ridurre la lombalgia cronica. Alcune persone lo preferiscono agli antidolorifici!

CIRCOLAZIONE ED ELIMINAZIONE DELLE TOSSINE

Le pietre calde aiutano a rilassare i muscoli delicatamente, consentendo anche un migliore flusso linfatico e una migliore circolazione sanguigna in tutto il corpo, più di un massaggio profondo. La riduzione dello stress ha un impatto notevole sulla pressione del sangue, a livello di massaggio profondo. Inoltre, crea effetti positivi anche su pressione sanguigna sistolica, diastolica e arteriosa.

Il miglioramento della circolazione sanguigna aiuta il rilascio di tossine, specie in caso di massaggio profondo. Un giornalista scientifico canadese e un massaggiatore suggeriscono che un massaggio profondo può aiutare ad eliminare un sottoprodotto nocivo creato dalla rottura dei tessuti muscolari.

FLESSIBILITÀ E MIGLIORAMENTO DEL MOVIMENTO

Portando sollievo a muscoli doloranti e irrigiditi, il massaggio profondo e quello con le pietre calde aiutano con la flessibilità e il miglioramento dei movimenti. Una ricerca suggerisce che la massoterapia è utile, ad esempio, per migliorare la flessibilità e l’abduzione delle spalle.

IDONEITÀ ALLE DIVERSE ESIGENZE

Il massaggio profondo è ideale per il dolore cronico, mentre quello con pietre calde è ideale per il rilassamento muscolare e la circolazione.. Il massaggio profondo può anche essere ideale anche per il trattamento di determinate lesioni. I benefici riscaldanti delle pietre calde sono vivamente raccomandati, specie durante il periodo invernale. È un vero piacere godere del loro potere riscaldante!

Il massaggio con pietre calde è sicuramente più leggero di un massaggio profondo, più intenso. Durante il trattamento, i massaggiatori possono anche utilizzare l’aromaterapia. Gli oli essenziali aiutano a rilassare e calmare ulteriormente il corpo e la mente. Il trattamento profondo è ideale per diversi disturbi, tra cui: tensione muscolare, dolori vertebrali e muscolari, emicrania, contrattura e stanchezza cronica.

PRECAUZIONI E CONTROINDICAZIONI

A differenza del massaggio con pietre calde, il massaggio profondo può essere leggermente doloroso. Questo lo rende meno adatto alle persone che hanno una soglia del dolore molto bassa. Dall’altro lato, invece, grazie all’utilizzo delle pietre calde, sentirai un piacevole calore diffondersi in tutto il tuo corpo.

Alcuni effetti collaterali del massaggio profondo sono: mal di testa, nausea, mentre gli effetti collaterali del massaggio con pietre calde possono essere: lividi, taglietti e aumento del rischio di danni ai tessuti. In ogni modo, questi effetti collaterali sono estremamente rari e legati ad un massaggiatore non qualificato, senza esperienza. Ricorda che è sempre meglio consultare il proprio medico prima di cominciare qualsiasi tipo di massoterapia.

Referenze:

Majchrzycki M, Kocur P, Kotwicki T. Deep tissue massage and nonsteroidal anti-inflammatory drugs for low back pain: a prospective randomized trial. ScientificWorldJournal. 2014 Feb 23;2014:287597. doi: 10.1155/2014/287597. PMID: 24707200; PMCID: PMC3953439.

Brown Menard M, Myths, Massage and Research, American Massage Therapy Association.

Yeun YR. Effectiveness of massage therapy on the range of motion of the shoulder: a systematic review and meta-analysis. J Phys Ther Sci. 2017 Feb;29(2):365-369. doi: 10.1589/jpts.29.365. Epub 2017 Feb 24. PMID: 28265175; PMCID: PMC5333006.

Aromatherapy added to massage has a healing and relaxing nature. The uniqueness of this type of therapy lies in the extraordinary properties of essential oils. It’s one of the most popular spa treatments due to its calming atmosphere and pleasant aromas. As we can read in Patrick Süskind’s famous novel Perfume, “He who ruled scent ruled the hearts of men”.

Aromatherapy massage therapies positively affect your mental and physical health. It happens through various relaxation techniques. It’s additionally beneficial due to the valuable components of essential oils. They have long been used during relaxing treatments at home and in professional spa centers. What kind of oils are they, and how can you benefit the most from aromatherapy and massage, two in one?

WHAT IS AROMATHERAPY MASSAGE?

The history of aromatherapy massage dates back to Ancient Egypt, Asia, and the Mediterranean area. Aromatherapy uses natural plant extracts, such as essential oils, in a variety of ways to heal both the body and mind. To practice aromatherapy a trained specialist requires in-depth knowledge of the plants and oils. During the treatment, you can enjoy essential oils. It’s possible both through aromatherapy massage techniques and by inhalation.

BENEFITS OF AROMATHERAPY MASSAGE

There are several therapeutic benefits of aromatherapy massage, both physical and psychological. The treatment increases blood flow and restores normal heart rhythm. It improves proper circulation and blood pressure. The massage benefits the work of the cardiovascular system, optimizing the supply of oxygen and nutrients. It eases tense muscles and brings pain relief.

Aromatherapy effects are calming and relaxing, they end both mental and physical fatigue. This type of therapy may help you restore your inner harmony. You can also easier regenerate your body after physical effort. Massage with aromatherapy boosts your energy levels and enhances skin vitality. It also improves the immune, muscular, and nervous systems.

WHAT ARE THE COMMON OILS USED IN AROMATHERAPY?

With such a variety of essential oils that you can choose from, it may be difficult to pick the one that would be best for you. One of the most important things is the selection of aromatherapy massage oils. It all depends on your needs. You may of course enjoy some smells more than others. Keep in mind though that each of the oils has its own specific properties.

Essential oils commonly used in an aromatherapy massage are:

  • Lavender
  • Tea tree
  • Eucalyptus
  • Rosemary
  • Chamomile
  • Bergamot
  • Rose
  • Geranium
  • Ginger
  • Ylang-ylang

These oils are diluted in neutral carrier oils like coconut oil, jojoba oil, olive oil, or sweet almond oil.

WHICH ESSENTIAL OIL IS THE BEST FOR YOUR NEEDS?

Essential oils are helpful in the treatment of various ailments. Professional therapists should inform you about the oils’ specific properties. Many of them have a positive effect on the condition of your skin. They increase its elasticity and strength or reduce the visibility of cellulite. Apart from that, they also have many healing properties and health benefits of their own:

Essential oilsBenefits

Sweet almond

Avocado

Coconut oil

Popular oils that are rich in vitamin E and fatty acids and work great as carrier oils

Rose

Patchouli

Geranium

Chamomile

Bergamot

Rosemary

Lavender oil

Soothe and relieve stress

Mint

Eucalyptus

Ginger

Basil oil

Add energy, strengthen, and improve immunity, and affect the vitality of the whole body

Jojoba

Olive oil

Tea tree oil

Work as a great base oil for aromatherapy scalp massage, against dandruff and skin irritation

Peppermint

Pine

Eucalyptus oil

Have a positive effect on the sinuses and upper respiratory tract and improve breathing

Clove oil

Ylang-ylang oil

Affect libido

Regardless of their qualities and nature, essential oils act in the body in two ways during the treatment. First of all, through the skin, and second, through your respiratory system. You may have allergic reactions to some kind of essential oils, but it rarely happens. Put a small amount of diluted essential oil to your inner elbow, cover it with a band-aid, and leave for 48 hours. If there’s no reaction, like itching or redness, you aren’t allergic to the oil.

SPECIAL TECHNIQUES FOR AROMATHERAPY SESSIONS

Aromatherapy oil massage techniques are primarily relaxing and calming. They include stroking, rubbing, and kneading. Unlike in the case of a deep tissue massage, these methods are really gentle and won’t cause you any pain or discomfort.

The stroking technique prepares the tissues for further movements. It’s a great, relaxing introduction. It calms the central nervous system and has a stress-relief effect.

The rubbing technique penetrates deeper into the muscle tissue. It increases blood supply and oxygenation and relaxes the muscles.

Kneading leads to the elimination of muscle tension and stimulates blood circulation even better. Their intensity and pressure are adjusted individually for every patient.

WHAT TO EXPECT DURING AN AROMATHERAPY MASSAGE?

You do not need to specially prepare for this kind of treatment. It’s good to take care of your own comfort: refresh the body, or remove contact lenses in the case of a facial procedure. Then you just need to undress to the underwear, lie on the massage bed and relax.

Typically, such treatment lasts 30, 60, or 120 minutes, preferably covering the whole body. Firstly, an oil or a mixture of carrier oils with an intense fragrance is spread on your body. The oils may be heated to enhance their healing effect and keep you warm. Your skin absorbs essential oils, but you also breathe them in during your session.

Aromatherapy body massage is usually accompanied by relaxing music and dim lights. All this can allow you to calm down easily and take full advantage of this amazing treatment.

HOW TO UNDERSTAND IF YOUR MASSEUR IS QUALIFIED ENOUGH?

A properly performed massage allows you to relax and helps with many problems. Errors during the procedure can cause not only discomfort or pain but also become harmful to health. We advise you to choose a professional massage therapist. So, it’s important they are properly trained, qualified, and insured.

A professional aromatherapist should ask about your lifestyle, medical history, and health condition. All this will help them in deciding which essential oils are most appropriate for you specifically.

Working with an aromatherapist is like working with any other massage specialist. In the case of a relaxing treatment such as an aromatherapy massage, the therapist should have a certificate. They need to complete a special course and have valid experience working in a recognized aromatherapy massage spa center.

International Federation of Aromatherapists, History of Aromatherapy

Pehlivan S, Karadakovan A. Effects of aromatherapy massage on pain, functional state, and quality of life in an elderly individual with knee osteoarthritis. Jpn J Nurs Sci. 2019 Oct;16(4):450-458. doi: 10.1111/jjns.12254. Epub 2019 May 30. PMID: 31144450.

Mehrabian S, Tirgari B, Forouzi MA, Tajadini H, Jahani Y. Effect of Aromatherapy Massage on Depression and Anxiety of Elderly Adults: a Randomized Controlled Trial. Int J Ther Massage Bodywork. 2022 Mar 2;15(1):37-45. doi: 10.3822/ijtmb.v15i1.645. PMID: 35280245; PMCID: PMC8887855.